Gara di Natale 2019: buona la prima

Visite: 412

E' proprio il caso di dire "buona la prima" per lo Slot Club Asti - Calabroni Rossi che con questa gara di Natale ha ufficialmente riaperto le porte alle competizioni slot nell'astigiano.
Come sempre accade quando si è in procinto di inaugurare un qualche cosa di nuovo, la tensione pre-gara era nell'aria. Invece tutto ha funzionato in modo impeccabile, a partire dal tracciato che ha ottenuto commenti e pareri favorevoli da tutti i piloti intervenuti per la gara.
La DTM in configurazione EVO ha avuto l'onore e l'onere di riaprire le ostilità dopo più di un anno di stop e fin da subito si è capito che, nonostante la ruggine, i volti dei protagonisti sono sempre gli stessi.

Vince Torchio, Maggiora medaglia di Bronzo. Fra i due si infila Vai

La cronaca della gara parte, come di consueto dalle qualifiche, utili per determinare l'allineamento in pista e la divisione delle varie batterie. 13 piloti che a turno sfilano giro dopo giro a cercare la loro miglior prestazione, questa volta sulla corsia rossa, selezionata in modo casuale dal programma Ist. Vai fa segnare un ottimo tempo e si impone nelle prime fasi di qualifica in testa alla classifica provvisoria. Ultimo sale sulla pedana di guida Torchio che grazie a un giro commesso senza errori e sbavature si porta in testa alla classifica.

Parte così la gara con una prima batteria composta da 5 piloti. Fra loro l'aostano Dario Franco, con una vettura in affitto con cui deve fare conoscenza, inizia a inanellare una serie di giri veloci portandosi con un buon margine in testa alla batteria. Ma la fortuna non è dalla sua parte e dopo la prima fase di gara la vettura subisce due diversi inconvenienti che lo obbligano a perdere diversi giri. Un'ottima gara per lui, tutta in salita che sicuramente avrebbe potuto avere un esito differente se la vettura non lo avesse "abbandonato" un paio di volte. Ottimi tempi anche per Davide Ferrari, prima volta sul tracciato astigiano che con una Alfa 155 tiene testa agli altri piloti della batteria, con Francesco "Tony" Sorge e Luca Marchiaro in continua lotta per ritagliarsi una posizione di prestigio. In questa batteria fa ritorno anche un grande appassionato di slot, già conosciuto nell'astigiano: Fabio Borghini. Ripreso in mano il pulsante dopo diversi anni di stop si è da subito ritrovato a lottare fianco a fianco nel rinnovato circuito dei Calabroni Rossi che in passato lo ha visto primeggiare in diverse occasioni.

Seconda batteria agguerrita. Maurizio Massasso con Opel Calibra fa sue le diverse manche di gara e si porta ben presto in testa alla classifica assoluta provvisoria. Alle sue spalle un "biellese d.o.c."; Enrico De Marchi. Si apre fin da subito la sfida e la voglia di sopravanzare l'avversario aumenta il gap dagli altri piloti in batteria. Daniel Orzano e Gianfranco Bottino tengono però bene il ritmo gara e non si lasciano impressionare dai numerosi giri veloci fatti segnare da Massasso che sembra volare sul percorso di gara. Maurizio Massasso, a fine gara, sarà anche il detentore del giro più veloce assoluto della gara, grazie a uno splendido 10"879 fatto segnare nella corsia blu.

Al via l'ultima batteria. Maurizio Maggiora, Giorgio Finale, Paolo Vali e Massimo Torchio sono gli ultimi a salire in pedana, avendo fatto segnare i migliori tempi durante le qualifiche. La strategia di Torchio si capisce fin dai primi giri: tirare da subito creando un piccolo distacco di sicurezza e poi amministrare il vantaggio. Ma la vera lotta è alle sue spalle, tra Maggiora e Vai che concludono le prima due run di gara nello stesso giro distanziati di pochi decimi. Più staccato Finale che non riesce a tenere un buon passo gara e perde da subito contatto con la testa della corsa, nonostante la sua guida pulita, priva di errori e con una buona velocità media. A fine gara otterrà comunque una stabile quinta posizione. Anche per lui l'adattamento al nuovo tracciato gioca brutti scherzi non riuscendo ad esprimere appieno il suo potenziale. Nell'assoluta ne approfitta Massasso che grazie ad una gara veloce, anche se con qualche errore di troppo, riesce a fare sua la quarta piazza.

Gara conclusa, brindisi di fine stagione, anche se appena iniziata con una sola gara all'attivo per quest'anno, lo Slot Club Asti si congeda da questo 2019 con grande soddisfazione per tutto il lavoro fatto e il risultato ottenuto, dandovi appuntamento per il prossimo 2020 ormai alle porte , ricco di novità, campionati e gare extraclub che trovate già in fase di definizione sul nostro sito www.astislot.it

PODIO DI GARA

1 - Massimo Torchio
2 - Paolo Vai
3 - Maurizio Maggiora

Classifcia di gara e risultati scaricabili in formato PDF

Risulati di gara

Statistiche di gara